Le fasi

 

Produzione

I processi di produzione della Bolognese S.r.l. sono gestiti in conformità alla Legge D.lgs.26 maggio 1997, n.155.

Il processo di produzione prevede tre turni di produzione e si articola nelle seguenti fasi:

Pianificazione della produzione: il personale addetto alla produzione segue la programmazione settimanale elaborata dalla Direzione Produzione e Logistica.
Mediante un’attenta attività di pianificazione si individuano le attrezzature/impianti da utilizzare
e le eventuali attività di manutenzione.

Attrezzaggio: in questa fase si programma l’attività di linea,si prepara la linea di produzione da utilizzare e si settano le formatrici,il pastorizzatore,lo sterilizzatore,gli essiccatori,il trabatto a seconda della pasta da produrre.
La regolazione degli impianti avviene secondo istruzioni riportate nelle “Ricette” (documento riservato), elaborate per ogni codice articolo dalla funzione Sviluppo ed approvate dalla Direzione Produzione e Logistica.

Impasto: in questa fase si prepara la miscela degli ingredienti,secondo quanto riportato nelle “Ricette”.

Trafilatura: questa fase prevede l’utilizzo della trafila (formatrice per la pasta corta e taglierina per la pasta lunga) che determina la forma della pasta.

Pressatura: alcuni tipi di pasta sono sottoposti a tale lavorazione mediante apposito macchinari.

Pastorizzazione: in questa fase la pasta fresca e secca è sottoposta al processo di pastorizzazione.

Incartamento o trabatto: la pasta fresca è sottoposta all’incartamento per poi ottenere la giusta essiccazione.

Essiccazione: la pasta secca è inviata al trabatto e poi essiccata in appositi essiccatoi, secondo le specifiche riportate nelle “Ricette”.

Confezionamento: la pasta è confezionata secondo le istruzioni riportate nelle “Ricette” e successivamente inviata ai magazzini prodotti finiti (celle frigorifere e magazzino).

Sterilizzazione : la pasta fresca dopo il confezionamento viene messa negli sterilizzatori,dove ad un’alta temperatura viene sterilizzata.

Controlli sui semilavorati e prodotti finiti: i controlli effettuati e le relative modalità e registrazioni sono riportate nel Piano di Controllo (doc.P8D.M4),elaborato dalla funzione Controllo Qualità ed approvato dalla Direzione Produzione e Logistica;ogni Piano di Controllo specifica che cosa controllare, come e quando.

Si precisa, però, che ogni qualvolta viene avviato un nuovo macchinario o avviata una nuova produzione, i controlli sulla produzione sono al 100% per i primi 15 minuti.

I prodotti non possono essere imballati e consegnati al Magazzino Prodotti finiti se non sono stati preventivamente sottoposti ai controlli richiesti dal “Piano di Controllo” e non è stata verificata l’assoluta conformità alle specifiche aziendali e contrattuali.